Crea sito

Colleghi Asu Web

Sab08022014

Last update05:46:37 PM

Ultima Ora:

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Non ci sono precari ASU disponibili, Museo Riso chiuso nel weekend

Non ci sono precari ASU disponibili, Museo Riso chiuso nel weekend

La mostra antologica del maestro pantesco, Michele...
Rodì Milici: Sette ASU senza stipendio da aprile

Rodì Milici: Sette ASU senza stipendio da aprile

Sta per concludersi lo stato di agitazione dei 7 g...
Asp, protestano i precari Asu: Siamo senza stipendi da 3 mesi

Asp, protestano i precari Asu: Siamo senza stipendi da 3 mesi

Senza stipendio da tre mesi. Il dramma dei venti p...
Terme Vigliatore: Asu senza stipendio, va avanti lo sciopero a oltranza

Terme Vigliatore: Asu senza stipendio, va avanti lo sciopero a oltranza

Sono in sciopero ad oltranza i 53 lavoratori asu -...

Notizie Brevi

notizie precariato

Precari Parco Floristella. Chiesto l’intervento del Prefetto per lo stato di crisi

Precari Parco Floristella. Chiesto l’intervento del Prefetto per lo stato di crisi
La crisi in cui versano i lavoratori precari dell’Ente Parco Minerario Floristella di Enna è arrivata sulla scrivania del Prefetto di Enna a cui si sono rivolti i rappresentanti sindacali della UIL FPL e COBAS/CODIR.
“L’attuale crisi economica, che investe la Regione Siciliana, sta togliendo ogni forma di speranza ai lavoratori precari che nella fattispecie si ritrovano con un arretrato di sei mensilità (ultimo stipendio percepito gennaio 2014 anticipato con fondi propri dell’Ente).

notizie asu

Al via gli ASU nei musei e siti archeologici, ma non mancano le polemiche.

Al via gli ASU nei musei e siti archeologici, ma non mancano le polemiche.
Daranno una mano a garantire le aperture domenicali e festive, gli ASU che da oggi hanno iniziato l'attività lavorativa presso i siti archeologici ed i musei di maggior affluenza dell'isola. Ma gli ASU, lavoratori socialmente utili, privi di qualsiasi forma contrattuale, a cui viene corrisposto un sussidio, non possono assumersi delle responsabilità, e non potranno lavorare da soli e di notte, ma dovranno essere affiancati dai custodi regolarmente in servizio.

dai sindacati

Asu di Bagheria, l'UGL Palermo risponde al provvedimento sui lavoratori destinati al verde pubblico

Asu di Bagheria, l'UGL Palermo risponde al provvedimento sui lavoratori destinati al verde pubblico
In merito alla notizia pubblicata ieri 16 Luglio 2014 quotidiano bagherianews, relativamente alle dichiarazioni dell’Assessore al Personale Dott. Mastrolembo circa l’utilizzazione di 16 dipendenti comunali da destinare al verde pubblico, la scrivente O.S.intende precisare ai fini di una corretta e non distorta informazione quanto segue:

dal mondo del lavoro

Assenze per visite mediche dei dipendenti pubblici, circolare esplicativa

Assenze per visite mediche dei dipendenti pubblici, circolare esplicativa
Il dipartimento della Funzione pubblica ha emanato una circolare esplicativa circa le assenze per visite mediche dei dipendenti pubblici quali: terapie, prestazioni specialistiche ed esami diagnostici.
Nello specifico, la circolare n. 2/2014 da una interpretazione del comma 5 ter dell’art. 55 septies del d.lgs. n. 165/2001 (TU pubblico impiego), così come modificato dalla legge di conversione del decreto legge n. 101 del 31 agosto 2013, recante “Disposizioni urgenti per il perseguimento di obiett...

L'On. Maggio: “E’ importante che il decreto del governo nazionale comprenda gli LSU e gli Asu"

“Il parlamento regionale ha compreso, e la condivisione e assunzione di responsabilità da parte dell’assessore competente a nome di tutto il Governo fa ben sperare rispetto all’impegno che deve essere messo in campo a tutela dei precari siciliani”. La vice presidente della commissione lavoro all’Ars, Mariella Maggio commenta così il voto favorevole dell’aula alla mozione sui precari di cui era prima firmataria.
“E’ importante che il decreto del governo nazionale comprenda gli LSU e gli Asu, - ha spiegato durante il suo intervento la parlamentare PD – ma certamente bisogna fare chiarezza sul mancato inserimento, nella proposta graduatoria, dalla quale attingere per la stabilizzazione, dei cosiddetti precari contrattualizzati.

Una svista certamente, ma inaccettabile. La proposta della proroga triennale è un punto essenziale per l’avvio di un piano di stabilizzazione – ha continuato - anche perché allo stato attuale la stessa struttura del ‘decreto 101’ non potrebbe consentire alcuna proroga, anche perché almeno l’80 per cento dei Comuni siciliani è ben oltre i limiti imposti dal patto di stabilità. Bisogna chiarire, inoltre, il significato dell’adeguato accesso dall’esterno per le categorie A e B perché lo stesso riferimento normativo che ha consentito il loro ingresso prevedeva dei criteri di selezione ben chiari. La proposta che noi oggi abbiamo ribadito – ha sottolineato Mariella Maggio - è quella di una graduatoria provinciale per la stabilizzazione, ma è importante che da questa si possa attingere per la stabilizzazione anche presso le sedi periferiche delle amministrazioni centrali. Infine per le categorie C e D quello del concorso è un criterio inderogabile da attuare attraverso il ricorso alla selezione unica per tutte le qualifiche interessate. Ora – ha concluso la parlamentare - il Governo regionale deve trasformare l’impegno in azione concreta. Bisogna raggiungere subito l’obiettivo dell’avvio di un piano di stabilizzazione, sulla base di questi criteri, un obiettivo che se non colto adesso potrebbe sfuggirci per sempre”.

fonte: pdars.it

Visite

319467
TodayToday169
YesterdayYesterday823
This_WeekThis_Week6123
This_MonthThis_Month992
All_DaysAll_Days319467

I Video

I più letti